Spazio e Realtà Virtuale

Responsabile del Laboratorio

Raffaella Nori

Professoressa associata

Un settore specifico della psicologia cognitiva è quello che indaga la memoria spaziale, ovvero le modalità grazie alle quali un individuo acquisisce e rappresenta le relazioni tra se stesso e l’ambiente esterno. Un ambito di ricerca di questo settore riguarda l’analisi delle caratteristiche ambientali e individuali e  l’influenza che esse hanno nel determinare la rappresentazione mentale dello spazio circostante.

Tale settore di ricerca ha oggi ricevuto nuovo impulso grazie anche all’introduzione di tecniche come la realtà virtuale, che permette di controllare le caratteristiche fisiche dell’ambiente e studiare, in modo più sistematico, come le persone si muovono al suo interno.

L’attività di ricerca del laboratorio si inserisce in questo contesto dal momento che vengono utilizzati ambienti virtuali immersivi al fine di studiare il senso dell’orientamento e le caratteristiche della memoria spaziale.

Le aree di indagine del Laboratorio di Realtà Virtuale sono molteplici e rivolte ad analizzare i seguenti aspetti:

  1. le caratteristiche della memoria spaziale acquisita dopo apprendimento esplorando un ambiente dal desktop del computer o in una situazione di realtà virtuale immersiva o muovendosi realmente nell’ambiente;
  2. se alcuni tratti di personalità possono essere associati agli stili cognitivi spaziali e se tale associazione influenza il modo in cui le persone si muovono nell’ambiente;
  3. quali strutture di riferimento spaziale vengono utilizzate quando si deve indicare un oggetto in relazione a noi (i.e. localizzazione persona-oggetto) oppure quando si deve indicare un oggetto in relazione ad un altro oggetto (i.e. localizzazione oggetto-oggetto). In particolare, siamo interessati a rilevare se le persone utilizzano gli stessi sistemi di riferimento spaziale nei due diversi tipi di localizzazione oppure se utilizzano sistemi di riferimento diversi;
  4. l’importanza delle caratteristiche personali (stili cognitivi spaziali, genere e familiarità con l’ambiente) e ambientali (il grado di differenziazione dei landmark, il grado di accesso visivo dell’ambiente, la complessità della struttura spaziale) per muoversi con successo nell’ambiente;
  5. se le caratteristiche che le persone utilizzano per navigare sul Web sono correlate a strategie di "navigazione" nel mondo reale.

 Sede e Indirizzo

Via Filippo Re n.10 (II piano), 40127 Bologna

Strumentazioni disponibili

Hardware

  • Workstation grafica HP XW4300, Pentium4 3.40GHz/2Gb, 2GB RAM, HD80+250GB SATA, DVD-RW/Dual Layer, Grafica Nvidia GeForce 7800;
  • Monitor CRT 19";
  • Casco Immersivo Daeyang i-visor fmd fov 42 800x600.
  • Oculus Rift

Software

  • Software Quest3D VR Edition;
  • Software Softimage XSI.

Il Laboratorio è sede di tirocinio professionalizzante